Contattaci ora +39 06 33 22 11 74

FAQ

Varie sono le patologie responsabili della caduta dei capelli.
La forma più comune è l’Alopecia Androgenetica, in cui le principali cause sono gli ormoni androgeni e la predisposizione genetica.

Le terapie sono varie e dipendono dalla causa responsabile dell’alopecia.
I capisaldi della terapia dell’Alopecia Androgenetica sono:

  • Finasteride, farmaco che viene assunto per via sistemica, inibisce l’azione della 5-alpha-reduttasi.
  • Minoxidil, soluzione topica, agisce sul follicolo miniaturizzato grazie a vari meccanismi d’azione, il più noto dei quali è l’effetto vasodilatatore con aumento della vascolarizzazione.

A queste classiche terapie si aggiungono preparazioni galeniche che vengono personalizzate in base al paziente.
La collaborazione tra un medico specialista in tricologia e un farmacista esperto e di fiducia è necessaria per la realizzazione di trattamenti topici adeguati ed efficaci

Qualsiasi paziente affetto da un grado lieve fino ad un grado avanzato di calvizie puo’ sottoporsi ad intervento.
I fattori di cui si tiene conto sono l’età del paziente e la stabilità o meno della calvizie.

Un trapianto di capelli ben pianificato e adattato alla condizione del paziente può risolvere definitivamente il problema della calvizie.
Dobbiamo sempre ricordare che nonostante il trapianto, i capelli naturali possono continuare a cadere. Per questo è fondamentale selezionare bene il paziente e anche dopo il trapianto continuare a prendersi cura dei capelli tramite terapie locali e/o sistemiche.

In generale si preferisce esser molto cauti in pazienti molto giovani al di sotto dei 30-28 anni in cui e’ probabile che la calvizie possa continuare ad evolvere.

Fortunatamente grandi passi avanti sono stati fatti in questo campo negli ultimi anni. Le soluzioni sono varie: dalle classiche terapie mediche che servono a stabilizzare la caduta più che dare capelli nuovi fino a presidi paramedici molto validi come la Tricopigmentazione e Protesi di alta livello

Il Plasma Ricco di Piastrine o meglio conosciuto come PRP e’ definito come una Concentrato di Piastrine Autologhe in un piccolo volume di plasma.
E’ una metodica molto semplice, che consiste nel prelievo di un certo quantitativo ( dipende dal dispositivo utilizzato) di sangue venoso periferico, e successiva centrifugazione grazie alla quale avremo la separazione del campione ematologico nelle sue diverse componenti.
Le piastrine contengono al loro interno dei granuli chiamati alpha-granuli nei quali risiedono i principali fattori di crescita, che sono in grado di stimolare le cellule staminali dei bulbi piliferi ancora presenti.

I giorni successivi il paziente avra’ delle piccole crosticine sia nella zona ricevente che di prelievo. Nel giro di 7-10 giorni grazie anche all’aiuto di shampi delicati andranno gradualmente via.

Il trapianto di capelli è un intervento con una ripresa molto veloce.
In 7-10 giorni le crosticine formatesi cadranno, eliminando i segni dell’intervento. Subito dopo l’intervento e’ possibile indossare un berretto che da la possibilità di camuffare per i primi giorni i segni dell’intervento.

Quasi nessuno dei chirurghi al mondo effettua il trapianto Fue a capelli lunghi, un intervento molto più lungo e complesso.
Grazie alla formazione nella scuola del Dott. Cole mi è stato possibile imparare la tecnica della Fue a capelli lunghi, che da la possibilità al paziente di ritornare immediatamente alla vita lavorativa e sociale.

Purtroppo sempre più pazienti si presentano alla nostra attenzione per riparare disastrose e antiestetiche cicatrici da Strip (FUT).
Fortunatamente grazie alla tecnica Fue è possibile correggere brutte cicatrici da Strip con ottimi risultati.